Come Motivare l’Inconscio di un Atleta

Come Motivare l’Inconscio di un Atleta

Motivare un atleta significa stimolare la mente e le emozioni nel modo corretto per rialzarsi e tornare a vincere.

Motivare un atleta significa stimolare la mente e le emozioni nel modo corretto per rialzarsi e tornare a vincere.

Spingere la persona a rendere il massimo trovando la forza interiore.

Significa trovare le parole giuste al momento giusto attivando una reazione potenziante e combattere con determinazione.

Vuol dire accedere alla forza del cuore e fare cose straordinarie.

Fantastico!

Tutto bellissimo, però devo essere sincero.

Se fosse facile lo farebbe chiunque, ma penso che questo lo sai già.

Per questo ti voglio svelare dei trucchi potenti sulla motivazione emotiva per capire come indurre veramente uno stato potenziante.

Prima però vediamo di smantellare le leggende metropolitane.

Come incoraggiare un atleta senza spegnerlo

Ancora adesso ci sono persone che usano le classiche frasi motivazionali da bar dello sport pensando di fare bene alla persona.

Anche se l’intenzione è la migliore, non è detto che sia efficace e funzioni.

Anzi, potrebbe creare una reazione avversa e indebolire la parte emotiva dell’atleta abbassando l’autostima.

La motivazione è essenziale, ma non è un gioco che ti inventi al mattino, servono delle competenze reali.

Le classiche frasi da bar “puoi farcela, devi credere in te stesso” sono tutte stronzate!

Mi spiace essere un pò brusco, ma vedo atleti tutti i giorni, per questo motivo mi sento in dovere di essere molto diretto.

Voglio farti evitare di commettere errori inutili che possono compromettere l’autostima di un atleta.

Ti dico questo perché ricevere frasi motivazionali che non rendono, fa incazzare una delle due menti, cioè è quella logica, o quella inconscia.

Poi non venirmi a dire ”e che ne sapevoohh”.

Qui sotto trovi un video sui processi mentali nello sport da combattimento con interazione del pubblico via chat.

Mettiti comodo e guardalo fino alla fine che ne sentirai delle belle.

Come si fa a motivare una persona?

A tutti succede di imbattersi nel momento impegnativo e sfidante, e ogni persona lo vive e percepisce a modo proprio.

In quel momento, una parola sbagliata può togliere forza interiore e abbassare l’autostima alla velocità della luce.

Questo avviene perché la mente dice una cosa, la pancia e il cuore un’altra.

Capisci bene che è come parlare a tre persone che parlano lingue diverse.

Quante volte hai sentito la frase “devi reagire, devi credere in te stesso”

Hanno funzionato?

La risposta che ricevo nei training dalle persone è NO!

Per motivare un atleta bisogna saper rompere lo schema mentale e stimolare le emozioni giuste.

Quando un atleta pensa di non farcela perché l’avversario è più forte e non c’è nulla da fare, bisogna rompere quello schema di convinzioni attuali e indurre uno stato emotivo nuovo.

L’ipnotista Milton Erickson usava l’ipnosi verbale indiretta per motivare le persone.

Quello che pochi sanno, è che questa ipnosi conversazionale avviene continuamente, solo che viene fatta in modo depotenziante se non porta il risultato sperato.

Comprendi questo principio e fanne tesoro.

Funziona solo quello che funziona, non quello che pensiamo!

Quindi hai un  potere enorme nelle mani; usalo nel modo giusto!

Come si crea la motivazione?

La mente è divisa in due parti, la parte Conscia e quella Inconscia.

La mente è la centralina che fa funzionare il motore della macchina.

La stessa parola ha un impatto differente su ogni persona.

Immagina dei gemelli siamesi con gusti diversi, in cui a uno piace il dolce, a l’altro il salato. 

A uno piacciono le bionde, a l’altro le more.

Se vuoi creare una forte motivazione, devi sapere a chi parlare in quel momento preciso.

La mente inconscia rappresenta le Azioni Volontarie, Pensieri Automatici, Istinti, Sogni, Creatività ecc

La mente razionale rappresenta il Ragionamento Logico, Pensiero e Azioni Volontarie.

Cosa significa tutto ciò?

Significa che se vuoi vincere, devi capire come stimolare l’inconscio per ricavarne energia emozionale a proprio vantaggio.

Puoi fare questo iniziando a comprendere uno dei metodi di induzione che suo da anni ottenendo risultati incredibili.

Sempre più atleti invece hanno capito l’importanza di essere seguiti mentalmente per motivarsi nel modo corretto e salire sul ring per combattere al massimo.

Infatti seguo gli atleti da vicino con programmi personalizzati e percorsi online specifici per fighters, mettendo a disposizione solo le tecniche che servono e funzionano.

Se ti sei rotto di incepparti sul ring, clicca il link qui sotto per creare un nuovo assetto mentale e salire sul ring come un vero guerriero.

👉 Clicca qui – Percorso personalizzato

Rimarrai sbalordito conoscere il potere della tua mente.

 

Emanuele Zanella
Mental Coach esperto dello sviluppo delle performance fisiche e mentali.

Leave a comment