PRIMO ERRORE FATALE

Il secondo video ti arriverà via email tra due giorni

EDMIR SINANAJ

Sono Edmir, un pugile, ho una moglie, due splendidi bimbi piccoli e lavoro in un ristorante. Ho la passione per la boxe anche se non sono più un ragazzino, e pur allenandomi, ho sempre avuto problemi di fiato quando combattevo.

Non stavo bene perché non avevo sempre il tempo di allenarmi per impegni personali come descritto, e questo mi dava molto fastidio, ma non avevo altre alternative.

Un giorno per caso ho visto un articolo su Facebook di Emanuele Zanella : perché i pugili rimangono senza fiato anche se bene allenati !!! BANG, e questo? Mi si son alluminati gli occhi.

Ho cominciato a curiosare sulla pagina di Emanuele e mentre leggevo i suoi articoli,  sentivo di aver trovato la soluzione al mio problema, fino al punto di contattarlo.

Mi ha subito capito e trasmesso fiducia già dalla prima telefonata, e quindi abbiamo iniziato la prima sessione di Skype di circa 20 minuti per il recupero al angolo.

La cosa incredibile è che abbiamo fatto la sessione a mezzogiorno, e al pomeriggio avevo il match , e pur non averlo imparato bene il recupero, in  quel match non ho avuto nessun problema con il fiato!!! Ripeto, non ho avuto nessun problema di fiato con soli 20 minuti di sessione, non ci credevo nemmeno io.

Quando ho visto i risultati ho capito che non sparava cavolate , e soprattutto mi ha spiegato che non c’è niente di inventato ma è basa sulla meccanica respiratoria perciò chiunque può farlo.

Da li in poi, ho voluto di più perché aveva risvegliato in me la passione della boxe, e la consapevolezza che questa non era più un’agonia, ma un divertimento senza sentirmi in colpa se non potevo allenarmi come volevo, e questo mi dava una sensazione di gioia e serenità fino al punto di fare quasi 300 km solo andata per 2 volte per imparare il flow; il primo training sul respiro, e il secondo il training a Bruciapelo.

Ragazzi il flow é una figata pazzesca, non potete immaginare cosa ho vissuto a livello emotivo e fisico! Ammetto che dentro di me, avevo sempre quella parte scettica, ma come dice sempre il coach Emanuele Zanella, non credete ne meno a una parola di quello che dico, ma provatelo di persona, e cosi ho fatto. Cosa posso dire del Flow?

A livello personale, anche se ti dico la verità non riesco ad entrare nel flow quando voglio io, a volte riesco e a volte no, ma come mi dice sempre il mio coach, l’ombrello si apre solo quando piove, mai prima, e nemmeno dopo. Il flow ha lo stesso procedimento, si attiva solo nel momento del bisogno perché lavora nel presente, cioè nel momento chiamato “ADESSO”, prima non serve a nulla.

Ammetto anche che non è stata una cosa cosi automatica, ho dovuto sudare prima e fare dei passaggi per entrare in Flow, ma una volta entrato ho cambiato radicalmente il mio atteggiamento e la mia energia,  ritrovando Massima lucidità, determinazione, concertazione,sicurezza, scioltezza, cosa che prima non avevo cosi chiaro!

E la cosa pazzesca è che tutto questo avviene senza sforzo in modo fluido senza avere nemmeno il bisogno di pensarci, viene a basta.
I colpi vengono spontanei e sono più potenti,veloci e precisi senza aver il bisogno di pensarci, vengono e basta, al punto di  vedere addirittura i punti deboli degli avversari e colpire.

I colpi degli avversari non fanno più male come prima, ma li sopporti e a volte nemmeno li senti più, ti sembrano carezze, e questa ti fa diventare sempre più forte, mentre il tuo avversario diventa più debole. Insomma, in poche parole è divertimento allo stato puro!!!

Grazie Lele per questo metodo che mi permette di mantenere viva la mia passione senza trascurare i doveri familiari, e ottenere risultati soddisfacenti.

EDMIR SINANAJ , PUGILE ELITE

Lascia qui sotto la tua opinione in merito a questo video

Zanella Emanuele - Padova - P. IVA 05079800289 | Hai bisogno di aiuto?Contattami: info@metodoflow.com
- By Marco Mirisola - Growth Hacker -