Respirazione nella boxe: I codici dell’istinto e stimolazioni Ormonali

Respirazione nella boxe: I codici dell’istinto e stimolazioni Ormonali

Fin da quando ero bambino mi ha sempre incuriosito come si respira nella boxe.

Guardavo il cartone Rocky Joe, quindi se sei giovane non credo tu sappia di cosa sto parlando.

Questa curiosità non mi ha mai lasciato un attimo, è sempre stata viva dentro di me.

Quando facevo kick boxing e pugilato, avevo sempre questo dubbio in testa.

Anche perché non capivo il motivo che un pugile avesse fiato in palestra, e non quando combatteva.

Mi dicevano che era la tensione o il poco allenamento.

A me non andava proprio giù

Per questo una volta smesso di combattere, quel dubbio è diventato una vera ossessione.

Volevo capire cosa c’era sotto.

Alla fine sono riuscito a trovare il motivo.

Nessuno mai mi aveva parlato di:

  1. codifiche istintuali,
  2. impulsi del cervello,
  3. percentuali,
  4. emisferi cerebrali,
  5. sistema simpatico e parasimpatico.

Per me era tabù!

Facevo quello che mi veniva detto da altri senza fiatare.

Non nascondo quando ero ragazzino e giocavo a calcio mi dicevano di respirare a polmoni pieni perché il corpo ha bisogno di ossigeno.

Non mi passava nemmeno per la testa contestare o pensare di verificare se quello che mi insegnava il mister era corretto o no, lo si faceva a basta.

Quando ho iniziato sport da combattimento, ho fatto lo stesso.

Come si respira nella boxe?

Ho studiato molto e impiegato un infinito numero di ore di test e prove prima di comprendere i passaggi e i collegamenti, e ora sono felice di condividere con te il frutto di anni di lavoro.

Ammetto che non è stato semplice, anche perché tutti dicono di respirare, ma pochissimi ti insegnano cosa è giusto e cos’è sbagliato dando delle spiegazioni scientifiche e dettagliate.

Per riuscire a darti spiegazioni esaustive, non è stata una passeggiata.

Ti sei mai chiesto perché un atleta si sente stanco e senza forze prima di una performance?

La risposta completa è ampia.

Uno dei motivi è che il respiro è la prima parte che viene influenzata dalle emozioni, e il cervello consuma circa il 25% di ossigeno pur rappresentando il 5% del corpo umano.

Se sei teso accade che respiri male o poco, pagandone le conseguenze la performance perché mandi il cervello in tilt tramite impulsi errati.

Quindi in palestra hai fiato da vendere, sul ring invece rimani senza fiato fin dai primi colpi.

Avviene questo perché respiri in modo ansioso e affannoso mentre combatti, facendo delle apnee durante il movimento, bloccando la ossigenazione del cervello.

Quindi la risposta alla domanda su come bisogna respirare, trovo doveroso spiegare cosa non fare.

Se vuoi saperne di più sulla respirazione nello sport da combattimento, ho preparato un video breve per te con contenuti pazzeschi.

La respirazione nello sport da combattimento

Campione in palestra e scarso sul ring.

Quanto mi infastidiva questa dinamica non puoi nemmeno immaginare.

Ho capito troppo tardi che il problema non è l’allenamento, ma perché respiravo in modo affannoso senza saperlo.

Così facendo perdevo lucidità, fiato, resistenza e potenza.

Insomma, una bella patacca dai.

Devi sapere che ogni respiro ha un codice emozionale preciso che da impulsi al cervello.

Se dai impulsi errati al cervello, questo li esegue senza discutere condizionando il sistema ormonale producendo una quantità enorme di cortisolo.

Ogni singolo respiro è collegato ad una emozione, quindi se sbagli respiro, sbagli anche stimolo e mente e corpo ne risente immediatamente.

Se non sai come sciogliere la TENSIONE, questa farà da padrona per tutto il tempo della prestazione e ti lascerà solo quando sarà tutto finito.

Scarso respiro, niente nutrimento = Stanchezza mentale e fisica.

Ormai sono 16 anni che faccio il Coach, e ho dedicato una vita a capire come funziona la respirazione nello sport.

Prima di tutto elimina i classici respiri profondi perché ti riempiono troppo.

Ti intasano e poi non hai più spazio per introdurre aria nei polmoni.

Poi evita di seguire i consigli degli influencer.

Se vuoi farlo, accomodati, ma poi se continui a fare minchiate, almeno non arrabbiarti.

Elimina le apnee mente combatti perché quelle ti bloccano mente e corpo.

Anche se l’apnea abbassa il battito del cuore perché attiva il sistema parasimpatico, hai uno davanti che ti picchia, quindi il respiro deve essere sempre attivo.

I codici emotivi della respirazione

Quando ti togli un peso, finisci un match o altro, cosa fai d’istinto?

Fai un sospiro di sollievo.

Se invece prendi paura?

Fai una ispirazione forzata e trattieni l’aria.

Come puoi notare sono codici universali.

Ogni respiro ha un codice emozionale installato dalla nascita, il quale lavora sui livelli ormonali.

Avendo solo queste informazioni, puoi ben capire che modificando il respiro, è possibile gestire non solo le emozioni, ma anche i livelli ormonali.

Se respiri in modo affannoso o ansioso, attivi il cortisolo.

Al contrario se respiri in modo fluido e circolare, puoi attivare dopamina o serotonina in base ai codici che usi.

Puoi attivare adrenalina per gasarti se devi combattere.

Hai la possibilità di controllare il tuo corpo, ma solo se conosci i codici emotivi.

Per questo nei miei training è possibile riconoscere la struttura mentale e il modo in cui combatte un fighter perché la respirazione comunica il tuo stato d’animo.

Adesso che siamo alla fine, fatti un giretto nel web e cerca quello che dicono o scrivono sulla respirazione nello sport da combattimento.

Guarda tutte le offerte, teorie, magie.

Troverai molti influencer che dicono di tutto senza darti MAI nessuna spiegazione scientifica.🤷‍♂️

Poi torna qui solo se vuoi imparare i segreti della respirazione e avere controllo del tuo corpo e della tue mente.

Sarò lieto di insegnarti il metodo che ho codificato in 16 anni di studio e ricerca, il mio cavallo di battaglia.

Il Metodo Flow, l’unico sistema scientifico di respirazione che ti permette di aumentare forza e resistenza nel combattimento usando la forza del Tuo istinto.

Dacci dentro!

👉 Clicca qui – Percorso personalizzato

Rimarrai sbalordito dai risultati, e questa è la mia promessa!

Emanuele Zanella
Mental Coach esperto dello sviluppo delle performance fisiche e mentali.

Leave a comment