Sapevi che il diaframma riveste una grande importanza anche sul piano emozionale, ed è vero che esiste un modo di dire caratteristico per definire un grosso stress emotivo : ” mi è mancato il respiro”, “ho ricevuto un pugno stomaco”, quindi gli shock emotivi, così come quelli fisici, condizionano inevitabilmente questa struttura e possono essere memorizzati dai tessuti.

Se la pancia ci aiuta poco a respirare, il corpo deve compensare con la respirazione toracica, la quale risulta sia meno efficace per riempire più a fondo i polmoni, sia più dispendiosa ai fini energetici sotto sforzo.

Quando inspiriamo il diaframma si contrae, abbassandosi, per permettere ai polmoni di riempirsi di aria mentre la pancia si gonfia; viceversa durante l’espirazione si rilassa e salendo permette il parziale svuotamento dei polmoni

Da non dimenticare l’importanza del diaframma sulla meccanica sulla digestione: ha una funzione che facilita la peristalsi degli organi sotto diaframmatici (in particolare stomaco), grazie al suo movimento continuo di pompa.

COSA CENTRA NELLO SPORT?

Il plesso è detto anche il centro delle emozioni, e un plesso rigido causa una rigidità a livello emotivo, quindi anche una limitazione a livello respiratorio nei momenti di stress e tensione emotiva.

Se ti chiedessi che tipo di allenamenti hai fatto per allenare e sciogliere il plesso solare, immagino che la risposta sia MAI, ma non importa, non è mai troppo tardi.

Fin da quando ero bambino mi hanno sempre detto di respirare, ma mai nessuno mi ha insegnato come nello specifico e le varie funzionalità a parte la classica respirazione profonda, ma senza le doverose considerazioni.

Non nascondo che a quel tempo, pensavo fosse la cosa giusta da fare, non mi passava nemmeno per la testa contestare o pensare di verificare se quello che mi insegnava il mister era corretto o no, lo si faceva a basta, ma ora che sono cresciuto, sbagliato tantissime volte, studiato, partecipato a corsi specifici, ho imparato che quello che mi avevano insegnato era completamente sbagliato e infondato.

Durante la respirazione diaframmatica il diaframma si muove in alto e in basso stimolando il nervo vago, il principale nervo del sistema nervoso parasimpatico, che ha un ruolo molto importante legato alla fase della digestione di assorbimento dei nutrienti, e si occupa inoltre di attivare i meccanismi di rigenerazione cellulare.

Anche il sistema circolatorio trae beneficio dalla respirazione diaframmatica, e questo incide sull’eliminazione delle scorie e sulla depurazione del corpo.

Mettendo in pratica queste tecniche potrai allenarti senza più i classici alti e bassi emotivi ed energetici grazie al giusto equilibrio tra il sistema simpatico e parasimpatico che ti darà quella marcia in più indispensabile per allenarsi al meglio e competere senza sprecare energie inutilmente per colpa della tensione.

Avrai una mente calma ma sveglia, presente e più intuitiva!

PERCHÉ IMPARARE A RESPIRARE
CON IL DIAFRAMMA

La respirazione diaframmatica è la respirazione naturale e ideale. Nonostante questo spesso la nostra respirazione è toracica e superficiale, e non ci consente di inglobare tutto l’ossigeno che invece riusciamo a far entrare nel nostro corpo quando respiriamo utilizzando il diaframma.

In realtà questi sono solo alcuni dei benefici che possiamo notare quando iniziamo a respirare nel modo corretto.

Infatti la respirazione è una funzione così importante per il nostro corpo che agendo su di essa possiamo riuscire a controllare anche il nostro stato psico-fisico! Questo è possibile perché, anche se per la maggior parte del giorno e della notte respiriamo senza rendercene conto, se vogliamo possiamo scegliere di controllare il nostro respiro: possiamo regolare il ritmo, l’ampiezza e la durata di ogni nostro respiro.

Così facendo passiamo da un’azione involontaria a una respirazione consapevole.

ESERCIZIO

Per sciogliere il diaframma, oltre che la classica respirazione diaframmatica, ma è da fare attenzione che c’è differenza tra pancia (zona ombelico) a diaframma ( sotto il petto, bocca dello stomaco), sono due zone differenti, trovo utilissimo l’esercizio del bastone perché oltre ad essere originale, gratuito, funzionale, meccanico, aiuta a sbloccare e togliere le rigidità in breve tempo perché ha la funzione di un vero massaggio che puoi regolare te quando e come vuoi.
Basta appoggiare il manico nella scopa al muro e fare pressione con il diaframma andando avanti e indietro senza farlo cadere, quindi mantenendo la pressione continua. Le prima volta può far male a causa delle rigidità, normale, nel caso premi poco fino a trovare la pressione che ti permette di sopportarlo. Vedrai che man mano che vai avanti, quel punto si scioglie, diventa più morbido, e quindi puoi iniziare a spingere leggermente in più.

Questo ti aiuterà ad ammordire il plesso solare per gestire meglio le emozioni, e anche respirare meglio. Ti invito a provare di persona, è semplice ma molto efficace.


Questo è uno solo delgi esercizi che puoi trovare nel video tutorial sulla Respirazione.

Troverai un protocollo completo che ti guiderà passo dopo passo per incrementare al meglio le tue energie fisiche e mentali imparando ad usare il tuo corpo tramite il respiro sbloccando la parte toracica e diaframmatica, bloccare il logorio mentale, avere una mente elastica, migliorare il recupero fisico grazie allo scarico delle tossine metaboliche, e raggiungere un maggior stato di rilassamento.

Potrai aumentare la tua capacità polmonare causando un maggiore flusso di litri d’aria e avere una maggiore resistenza e elasticità di respirazione durante le prestazioni impegnative.

Se vuoi essere più competitivo e imparare a usare le doti che madre natura ti ha dato direttamente da casa tua o dove ti trovi, clicca il link qui sotto.

CLICCA QUI

 

Clicca qui per iscriverti al gruppo facebook:  La Mente del Guerriero

 

Emanuele Zanella – Mental Coach – Analogista