Paura coronavirus: Come ritrovare la pace nel cuore

Paura coronavirus: Come ritrovare la pace nel cuore

Questa situazione di incertezza a causa del caos coronavirus ti sta massacrando dentro?

Hai perso la serenità interiore e i brutti pensieri ti sommergono?

In queste situazioni non è facile resistere, ed è facile perdere la pace nel cuore.

La pace nel cuore è un dono e una qualità che ogni essere umano può avere, ma purtroppo spesso questa viene minata e disintegrata dai problemi.

Resistere e riuscire a mantenere l’equilibrio e la pace interiore ti permette di riuscire a rimanere lucido e fare le scelte giuste in piena libertà.

Camminare nei prati, sentire il profumo dell’erba, farsi scaldare dai raggi sole e godersi la natura, ma adesso non si può.

I santi, i monaci tibetani, i saggi hanno la qualità incredibile di rimanere calmi anche in mezzo alla burrasca alla confusione più totale.

Impedire ai pensieri di invadere la propria mente, avendo fede in Dio, nel karma, nella vita, nell’universo è cosa saggia.

La fede fortifica l’essere umano!

In questo periodo totalmente ignoto e oscuro nessuno può sapere quando finirà questa pandemia e nemmeno cosa troveremo una volta finito tutto.

Questo fa paura, preoccupa e i cambi di abitudini di questo virus ci hanno portato a sopportare una quantità di stress altissimo e perdere il nostro equilibrio.

Ci troviamo a vivere chiusi in casa, provare la solitudine, la paura, il silenzio e a pensare ancora più di prima, creando a molti la classica fame nervosa.

Mai come in questo tempo per il nostro benessere serve rimanere focalizzati nel presente, evitando di PRE-occuparsi del futuro perché nessuno la sa.

PRIMO PASSO: PRESENZA MENTALE

Vivere il presente e apprezzare quello che si ha in questo momento.

Pensando al futuro di continuo si rischia di staccarsi da se stessi e farsi disintegrare la serenità.

Le preoccupazioni sono cosi tante che schiacciano l’essere umano e lo rende debole, insicuro, pauroso, privandolo di vivere la vita stessa.

Pensare, pensare, pensare, pensare, pensare adesso non serve a nulla se non peggiorare la situazione interiore e appesantire il cuore.

Vivere, vivere, vivere, vivere, lasciarsi trasportare e fidarsi della vita stessa per trovare la pace nel cuore è il primo passo.

Solo cosi saremo in grado di dare pace alle persone vicine a noi, diventando portatori di pace e serenità nelle nostre case.

LA PAZIENZA È LA VIRTÙ DEI FORTI

Non possiamo indurre calma con le parole, ed essere impauriti nell’animo.

Occupiamoci di noi stessi, e smettiamo di pre-occuparci.

Eliminiamo l’ansia, l’angoscia dalla nostra vita e risvegliamo la nostra anima in questo momento importante.

COME FARE?

Il respiro è il primo nutrimento. Non si può vivere senza respirare.

Rimanere focalizzati sul respiro adottando delle tecniche specifiche è fondamentale per il benessere psicofisico.

Pensa che dopo i 15 minuti di pratica respiratoria diventa terapeutico, e questi sono doni di madre natura ci ha dato a tutti.

Faccio questo mestiere ormai di 15 anni,  e lavorando con la respirazione con qualsiasi tipo di persona ed età, ho riscontrato solo benefici e vantaggi.

Nessuna controindicazione!

Respirare e vivere il presente per trovare la pace nel cuore.

SCIOGLIERE IL PLESSO SOLARE

Ecco come sciogliere l’ energia psicofisica da far inviare un adolescente in piena esplosione ormonale inesperto senza esperienza.

Un plesso solare libero, permette di esprimere le emozioni, la propria vitalità e forza  in qualsiasi tipo di prestazione, da quella sportiva a quella sessuale.

La differenza è che in età adolescente hai tanta energia senza esperienza!

In età adulta hai l’esperienza ma cala l’energia.

Solo questione di età? No, è questione di condizionamento, stimolazione ed equilibrio interiore.

Proprio in questo periodo serve energia positiva, anche per mantenere alte le difese immunitarie alte.

Il diaframma riveste una grande importanza anche sul piano emozionale ed energetica, e coniugando più tecniche insieme è possibile scogliere tensioni accumulate da tempo e ritrovare l’equilibrio psicofisico in pochi minuti sprigionando energie represse aumentando la propria autostima.

Per alcuni può sembrare strano, forse eccessivo, ma il corpo è una macchina perfetta, e se sai dove mettere le mani con le chiavi giuste, puoi farlo rendere al massimo in tutte le aree della vita al punto da sorprenderti quali:

Come ti sentiresti affrontare una qualsiasi prestazione percependo una forza interiore cosi alta ed equilibrata come un vero purosangue?

Avere una capacità ed elasticità respiratoria è di grande aiuto per sciogliere tensioni, stress, ansie, insonnia nella vita.

Il plesso solare è il centro delle nostre emozioni, e se questo funziona correttamente siamo in grado di resistere a i momenti di stress con maggiore facilità anche in meno di un minuto.

In questo periodo è probabile che tu percepisca un peso allo stomaco o far fatica a respirare.

Non puoi vivere chiuso in casa con il plesso bloccato, sarebbe una catastrofe.

Da non dimenticare l’importanza del diaframma sulla meccanica sulla digestione:
ha una funzione che facilita la peristalsi degli organi sotto diaframmatici (in particolare stomaco), grazie al suo movimento continuo di pompa.

 

PERCHÉ RESPIRARE CON IL DIAFRAMMA?

La respirazione diaframmatica è la respirazione naturale e ideale.
Nonostante questo spesso la nostra respirazione è toracica e superficiale, e non ci consente di inglobare tutto l’ossigeno che invece riusciamo a far entrare nel nostro corpo quando respiriamo utilizzando il diaframma.

In realtà questi sono solo alcuni dei benefici che possiamo notare quando iniziamo a respirare nel modo corretto.

Con l’uso della respirazione consapevole possiamo riuscire a controllare anche il nostro stato psico-fisico!

Questo è possibile perché, anche se per la maggior parte del giorno e della notte respiriamo senza rendercene conto, se vogliamo possiamo scegliere di controllare il nostro respiro: possiamo regolare il ritmo, l’ampiezza e la durata di ogni nostro respiro.

Così facendo passiamo da un’azione involontaria a una respirazione consapevole.

ESERCIZIO DI RESPIRAZIONE

C’è differenza tra pancia (zona ombelico) a diaframma ( sotto il petto, bocca dello stomaco).

Sono due zone differenti, trovo utilissimo l’esercizio del bastone perché oltre ad essere originale, gratuito, funzionale, meccanico, aiuta a sbloccare e togliere le rigidità in breve tempo perché ha la funzione di un vero massaggio che puoi regolare te quando e come vuoi.

Basta appoggiare il manico nella scopa al muro e fare pressione con il diaframma andando avanti e indietro senza farlo cadere, quindi mantenendo la pressione continua.

Le prima volta può far male a causa delle rigidità, normale, nel caso premi poco fino a trovare la pressione che ti permette di sopportarlo.

Vedrai che man mano che vai avanti, quel punto si scioglie, diventa più morbido, e quindi puoi iniziare a spingere leggermente in più.

Questo ti aiuterà ad ammordire il plesso solare per gestire meglio le emozioni, e anche respirare meglio.
Ti invito a provare di persona, è semplice ma molto efficace.

Questo è uno solo delgi esercizi che puoi trovare nel video tutorial sulla Respirazione.

Troverai un protocollo completo che ti guiderà passo dopo passo per incrementare al meglio le tue energie fisiche e ritrovare l’equilibrio.

Ti aiuterà a: bloccare il logorio mentale, avere una mente elastica, migliorare il recupero fisico grazie allo scarico delle tossine metaboliche, e raggiungere un maggior stato di rilassamento.

Ho preparato un percoso online da seguire da casa sul condizionamento mentale ed emotivo con diverse tecniche di respirazione per l’equilibrio psicofisico.

Per scoprirlo clicca il link qui sotto.

ADESSO TI PARLO DI ME

Se non mi conosci, sono Emanuele Zanella, mental coach – analogista specializzato nello sviluppo dello stato di Flow e condizionamento mentale, formatore da 15 anni e autore del libro Il Metodo Flow.

In questa foto sono le ore 7.00, e ho fatto 20 minuti di tecniche di respirazione per l’equilibrio Psicofisico.

Qualcuno potrebbe dire” Lele ma sei fuori svegliarti alle 6,30, ma chi te lo fa fare che tanto sei chiuso in casa?

La motivazione è davvero forte per me.

Non ho nessuna intenzione di avere crolli o squilibri emotivi, angoscia, pensieri ossessivi o lasciarmi andare. No!

Anche perché non me lo posso permettere considerando che do sostegno alle persone in video chiamata skype.

Ho tutta l’intenzione di rimanere attivo come se non fosse cambiato nulla, anzi.

Prima sgarravo sull’alimentazione, adesso non più proprio per mantenere un corpo sano e una mente sana.

Lavoro online, studio, mi alleno in casa, faccio coaching online, metto in atto tutte le tecniche assimilate in questi anni e il mio equilibrio è costante.

Se sballo orari, alimentazione, abitudini e butto tutto in vacca, probabilmente verrei travolto da uno tsunami interiore di logorio e preoccupazioni.

La pace nel cuore non ha prezzo, e mai come ora la cosa migliore è vivere il presente, ogni istante al meglio, anche perché nessuno sa quando finirà tutto questo è cosa troveremo.

Se vuoi applicare le strategie per potenziare la tua mente mentre sei chiuso in casa, ho preparato un percorso online per affrontare questo periodo al meglio. Per accedere al video corso clicca  nell’immagine qui sotto.

 

Emanuele Zanella – Mental Coach – Analogista

Leave a comment