Da quando siamo piccoli ci hanno sempre insegnato a respirare profondamente quando dobbiamo recuperare dopo uno sforzo fisico, ma senza darci mai una spiegazione del perché dovremmo usare questa pratica assurda e contro natura.

"Riduci i tempi di Recupero
con il Respiro Rigenerativo"

➡️ Nessuno mi ha mai detto che non ha alcun senso!
➡️ Nessuno mi ha mai detto che l'inspirazione attiva il sistema simpatico.
➡️ Nessuno mi ha mai detto che l'espirazione attiva il sistema parasimpatico.
➡️ Nessuno mi hai mai detto che l'espirazione equivale al 70% circa di eliminazione delle tossine metaboliche.
➡️Nessuno mi ha detto che gran parte dell'acido lattico viene prodotto da una respirazione errata.

Gli errori hanno sempre delle
conseguenze nelle prestazioni!

Nessuno mi ha mai insegnato un metodo, ma sono sempre stato lasciato solo  dicendomi di fare respiri profondi addirittura muovendo le braccia in senso rotatorio per respirare meglio quando giocavo a calcio da bambino.

Facevo le scuole elementari, ed essendo completamente ignorante, credevo a tutto quello che mi veniva detto da quelli più grandi.

Solo dopo anni di studi, ricerche e test e molti fallimenti ho compreso che questa pratica è un vera eresia, e solo la mia ossessione a trovare la risposta a ogni domanda mi ha portato a formare una spiegazione scientifica comprensibile.

Ma per comprendere questo, sai quanto errori ho dovuto fare? Tantissimi!
Mi sentivo veramente uno schifo, in colpa con me stesso perché non riuscivo a far vedere quello che sapevo fare.

In gioco fiato da vendere, e in partita era come se avessi i piedi legati a terra, e una spada dentro la gola che mi impediva di respirare liberamente.

Il corpo umano è una macchia perfetta, e perché funzioni in modo corretto serve conoscere i vari collegamenti tra mente e corpo e ogni tipo di impulsi.

Probabilmente in questo momento la tua parte razionale avrà iniziato a pensare, beh prima di giudicare, guarda il video qui sotto per comprendere di cosa stiamo parlando, sono sicuro che ti piacerà sicuramente!

Recupero Rigenerativo in Azione

Il tramite che collega questi
due elementi è il respiro!

Uno dei principi importanti da sapere che ogni respiro è collegato a una emozione, e quindi a dei codici istintuali formati dalla nascita, i quali regolano la produzione di ormoni, emozioni e pensieri sia quando siamo fermi, sia in movimento.

Ogni tipo di respiro è un codice preciso, è come un comando al cervello, il quale essendo un esecutore esegue senza discutere.

Se impari a leggere e a governare questi impulsi e metterli in pratica, sarai in grado di ingannare  il tuo cervello in modo funzionale, e le tue prestazioni avranno un incremento immediato.

Prendi esempio gli animali. Non hanno fatto nessun corso, ma loro sanno usare meglio di noi il respiro perché accedono meglio al loro istinto.

Per completare il Il metodo Flow sono stati analizzati le varie tipologie di respirazione degli animali e adattate al corpo umano, risquotendo risultati sorprendenti.

Al nostro cervello non interessa sapere se è giusto o sbagliato, esegui gli ordini e basta senza discutere, ed è proprio per questo motivo che modificando la respirazione il beneficio è immediato su tutti i livello, quali fisico, mentale, ormonale e cellulare.

Voglio farti presente che il nome Rigenerativo non è a caso, ma è perché il metodo lavora sulla rigenerazione cellulare, seguendo il principio del vaso.
Prima viene svuotato, e poi riempito!

Fare questo sotto sforzo richiede impegno e una padronanza assoluta del corpo e della mente grazie e una consapevolezza di ogni processo del corpo per saper gestire gli spasmi respiratori.

Lo spasmo respiratorio è gestibile, ma solo se conosci come agire fisicamente e interiormente.

Esistono due tipi di recupero:
FISIOLOGICO e MECCANICO
.

👎 Il Recupero fisiologico è stabilito dalla preparazione atletica respirando come capita, senza nessuno schema preciso.

Il Recupero Meccanico, cioè quello Rigenerativo invece si basa sulla Meccanica umana, cioè sulla TECNICA specifica e calibrata nei minimi dettagli.

Respirare a caso, quindi senza nessuna calibrazione  come ci è stato insegnato, significa inspirare ed espirare come viene solo per sentito dire.

Calibrare la respirazione invece significa quantificare ogni inspirazione ed espirazione in modo preciso per ogni esigenza, (quantità, pressione, durata) in modo da dare gli impulsi corretti al cervello per far lavorare il corpo in modo corretto sia la parte organica che quella mentale e ormonale.

Devi imparare a controllare il tuo respiro
se vuoi rendere al massimo!

Ovviamente il connubio perfetto è avere la preparazione fisica e meccanica, ma ciò non toglie che quella meccanica sia molto più potente di quella fisiologica perché lavora su più livelli, partendo da quello energetico, emotivo, ormonale, cellulare e muscolare, sfruttando al massimo le potenzialità del corpo, cosa che il recupero fisiologico non fa.

Respirare in modo corretto sopratutto quando si è sotto sforzo è un processo che può trasformare radicalmente i tempi e la qualità di recupero perché regola i bioritmi del corpo umano in modo potenziante o limitante.

Mettendo in atto il Recupero Rigenerativo oltre che recuperare fisicamente in minor tempo, vi è un recupero mentale perché vengono coinvolte le emozioni e la fase ormonale.

Ti senti più gasato, più forte perché vengono attivate la produzione di endorfine (rilassamento), adrenalina (gasamento), diminuendo al massimo la produzione di cortisolo (ormone dello stress) e acido lattico.

Questo avviene perché quando si fa fatica a recuperare si tende e demotivarsi e stancarsi mentalmente perché si attivano delle respirazioni forzate che aumentano la produzione di cortisolo nel corpo introducendo più ossigeno del necessario.

Usando lo schema del recupero rigenerativo i tempi si riducono al massimo perché si crea una equilibrio interno grazie anche una calibratura tra ossigeno e anidride carbonica, quindi attuando una combustione corretta tra questi due elementi.

Come il motore deve avere una combustione corretta per rendere al massimo,  lo stesso vale per il corpo umano.

DOMANDE UTILI

1) Dopo quanto tempo si vedono i risultati?
I risultati sono immediati perché si tratta di pura meccanica umana.

2) In quali sport può essere applicato?
In qualsiasi. La funzione grandiosa è che può essere adattato a qualsiasi sport e svolto da fermo o anche in movimento.

3) E se non dovesse funzionare con me?
Essendo basato sulla pura meccanica respiratoria, il risultato è determinato solo ed esclusivamente dall'esecuzione.
Questo equivale che se non funziona, è solo per un problema di esecuzione da correggere.

4) Dopo quanto si può imparare?
Per imparare la tecnica può bastare una lezione, poi per la pratica e miglioramenti è utile almeno una seconda lezione di verifica.

5) Il metodo funziona solo su soggetti allenati?
No! Il Metodo funziona a priori indipendentemente l'età e la preparazione.

Come funzionano le lezioni?

Il recupero è basato interamente sulla pratica.

Il primo step è portare gli atleti sotto sforzo e lasciare 60" di recupero libero come valutazione.
Dopo viene fatto la lezione pratica sulla respirazione, quindi spiegazione a pratica insieme fino alla corretta esecuzione nei 60" con le fasi complete.

Una volta che l'atleta riesce a sostenere il ritmo respiratorio per un minuto senza interruzioni, si riprende l'esercizio fisico fino al massimo sforzo in modo da attuare il recupero rigenerativo nella sua totale funzione, cioè dopo uno sforzo intenso.

Il risultato straordinario è che gli atleti man mano che proseguono con l'attività sotto sforzo e ripetono il recupero rigenerativo,  sentono sempre meno la stanchezza e aumentano l'adrenalina perché ha funzione da doping naturale.

In quali sport può essere applicato?

L'inizio è stato strutturato per ridurre i tempi di recupero nello sport da combattimento, ma poi negli anni c'è stata una evoluzione e integrazione negli altri sport quali Ciclismo, Running, Calcio, OCR e qualsiasi sport che richiede uno sforzo fisico intenso e quindi anche un ottimo recupero.

Imparando il recupero rigenerativo potrai ridurre i tempi di recupero dopo un'ora di lezione senza dover aspettare mesi.

Avrai un protocollo completo su come respirare in ogni momento.

Eliminerai la paura di rimanere senza fiato e la fame d'aria.

Quindi in cosa può essere utile il Recupero Rigenerativo
del Metodo Flow?

  • Dimuire i tempi di recupero dopo uno sforzo intenso!
  • Gestire gli spami respiratori durante lo sforzo!
  • Eliminare la fame d'aria!
  • Rigenerare la mente aumentando l'adrenalina!
  • Aumenterei la tua sicurezza interiore e la voglia di allenarti.
  • Ridurrai in modo esponenziale l'acido lattico nel corpo!
  • Avrai una padronanza completa del tuo corpo!

CHIEDI UNA CONSULENZA!

EMAIL: info.metodoflow@gmail.com

TELEFONO: 3487480726

Emanuele Zanella